Feem Press Il turismo nei Parchi. Analisi del potenziale competitivo delle aree protette: il caso Basilicata
 

 

Print Print
Il turismo nei Parchi. Analisi del potenziale competitivo delle aree protette: il caso Basilicata
di Livio Chiarullo, Delio Colangelo, Marcella De Filippo
Progetti Territorio per lo sviluppo sostenibile
 

Secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale del Turismo “il turismo è sostenibile quando il suo sviluppo conserva le attività ad esso connesse per un tempo illimitato, senza alterare l’ambiente naturale, sociale, artistico e non frena né inibisce lo sviluppo di altre attività sociali ed economiche presenti sul territorio”. Lo sviluppo di realtà economiche e produttive nella filiera del turismo deve quindi essere guidata da principi di sostenibilità, ricercando l’equilibrio fra le esigenze e vocazioni del territorio e la protezione delle risorse per le  generazioni future.
Dal 2008 la FEEM in Basilicata ha avviato diversi progetti di ricerca finalizzati a valutare proprio le potenzialità del turismo sostenibile visto come un settore chiave su cui investire per promuovere lo sviluppo locale soprattutto nelle aree protette il cui patrimonio paesaggistico, naturalistico e culturale, se opportunamente valorizzato, potrebbe ben adattarsi alle nuove tendenze del turismo.

***

L’interesse verso il turismo nelle aree protette è costantemente in crescita: l’osservazione e la fruizione della natura e il contatto con le culture tradizionali rappresentano infatti alcune delle motivazioni prioritarie nella scelta di una destinazione turistica - tre su dieci cittadini europei prediligono luoghi legati alla natura.

ISBN 9788894170153

FEEM Press, Progetti Territorio per lo sviluppo sostenibile, 7/2016



COMMENTS

 

WRITE COMMENTS

 

  Name:

  Surname:

   Email:

  Comment:






Livio Chiarullo, Senior researcher FEEM

Delio Colangelo, Senior researcher FEEM

Marcella De Filippo, Senior researcher FEEM
   
 
Top